grazie a SOGNI SU CARTA per l'immagine
Il blog è aperto a tutti, scrivete anche voi la vostra storia!!!

basta inviare una mail a [email protected]
oppure compilare il modulo di contatto per poter diventare autori

gruppo FB!!!!!!!!!!

a disposizione il gruppo FACEBOOK per consigli sui temi da trattare nelle rubriche e per condividere esperienze chiedete di essere aggiunte!!!! https://www.facebook.com/groups/783651041653544/

giovedì 19 giugno 2014

perle di Giovanni

mamma.... Martina non mi lascia mai stare
lo so amore, porta pazienza

mamma-aa... Martina vuole sempre vedere cosa sto facendo
lo so amore, è curiosa

mamma-aaa... Martina vuole sempre sentire tutto quello che dico
lo so amore, sopportala

mamma-aaaa... lo sai che le persone come Martina hanno un nome?
lo so amore, ma tu non dire le brutte parole

mamma-aaaaa... quelle come Martina si chiamano.... GIORNALISTE!!!!!

Lara

lunedì 16 giugno 2014

pollo e zucchine al forno

ho preso ispirazione dal blog di Chiara (machedavvero) ed ho sperimentato una ricetta che lei aveva proposto 
si sa che io sono una pessima pessima pessima casalinga, e di conseguenza una cuoca #chetiraacampà
la ricetta prevedeva farina... ma quella che ho in frigo credo mi sia stata data in dotazione all'acquisto del frigo stesso... per cui ho usato il pangrattato...

ma procediamo con ordine:
si prendono delle zucchine e si tagliano in maniera grossolana per il verso della lunghezza
si passano nel pangrattato
e si dispongono su una teglia con carta da forno



io mi sono inventata di usare lo stesso procedimento anche con il pollo (che a casa mia è sempre graditissimo)


si aggiunge sale e olio d'oliva e si inforna a 200° per circa 20 minuti (ma potete regolarvi in base alla doratura che desiderate)

Non ho nessuna foto del risultato finito perché vanno a ruba subito.
Ma devo proprio ringraziare Chiara per questa ricetta, velocissima da preparare e che dà il giusto tempo di fare la doccia ai bimbi finché la cena è in cottura... e se riesce a me... riesce a tutti!!!!

Buon lunedì
Lara

giovedì 5 giugno 2014

In gita al Castello



Domenica scorsa abbiamo deciso di fare una piccola gita fuori porta con Elena, la nostra bimba di quasi 5 anni, destinazione il CASTELLO DI AVIO, in provincia di Trento.

Per raggiungerlo abbiamo attraversato la Val d’Adige e i nostri occhi si sono persi tra il fiume e le montagne verdi e rigogliose.
“Ma come si raggiunge la cima della montagna? Io le strade non le vedo!”

E poi ad un certo punto appare, semplice ma maestoso, quasi incorporato con la montagna.


La passeggiata per raggiungere l’ingresso del castello porta già la prima novità: guardate, una cascata!!! Che bello è la prima volta che vedo una cascata!!!
Piccola piccola…ma si sa, gli occhi dei bambini sanno stupirsi per le cose più semplici!

Alla biglietteria scopriamo con grande gioia che esiste un “percorso gioco” studiato per i piccoli visitatori:

“Il percorso si basa su un' antica leggenda locale che narra della Principessa Teodolida.
Durante il viaggio che la portava alle nozze con il Re Logobardo Autari, per salvare dei bambini dalle acque minacciose del fiume Adige ha fatto gettare le casse con i preziosi doni di nozze del padre Garibaldo, primo Duca dei Bavari. In una di esse erano rinchiusi gli scrigni appartenuti alla madre Valdrada che celavano i simboli magici e il loro misterioso segreto.
Un costruttore del Castello, raccogliendo la sabbia del fiume, in un ansa nascosta ha dissotterrato gli scrigni, portandoli poi nel Castello per proteggerli e custodirli all'interno delle sue possenti mura. Ora un'antica tavola magica è ritornata alla luce e con essa la possibilità di ricomporre i simboli e scoprire il loro segreto”

Ai bimbi viene consegnata una tavola che andrà completata con i sette simboli, da ricercare nei relativi scrigni nascosti in vari punti del castello e che potranno essere aperti con le chiavi sempre date in consegna. E’ stato fantastico: abbiamo seguito le tracce lasciate sul percorso, abbiamo letto le istruzioni e così scoperto la storia del castello e ci siamo divertiti a scovare gli scrigni segreti… Questo bellissimo gioco ha fatto si che Elena mai una volta si lamentasse per la stanchezza, nemmeno durante la salita fin sulla cima della torre! Era emozionata ed euforica! Il finale poi è stato all'insegna di un codice magico, per aprire la cassaforte contenente i tesori della regina Teodolinda!
Ce ne siamo tornati a casa con il diploma di “Custode del Tesoro” e con tanta allegria! (ehm…forse pure con un po’ di acido lattico di troppo nel mio caso!!!!!)


Il Castello di Avio fa parte dei Beni FAI (Fondo Ambiente Italiano). Se vi interessano altre informazioni questo è il sito:

http://www.visitfai.it/dimore/castellodiavio/

martedì 3 giugno 2014

scoperchiamo il vaso di pandora

se sei in dieta                                           NON LEGGERE
se sei diabetico                                        NON LEGGERE
se non vuoi crearti una nuova dipendenza NON LEGGERE
(e non dite che non vi avevo avvisato)
http://blog.giallozafferano.it/iocucinocosi/heart-almond-cheesecake-cuori-di-cheesecake-alla-mandorla/

domenica 1 giugno 2014

le rubriche vanno in vacanza

le rubriche chiudono per ferie...
torneremo a settembre con tante novità

Potrebbe interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...