grazie a SOGNI SU CARTA per l'immagine
Il blog è aperto a tutti, scrivete anche voi la vostra storia!!!

basta inviare una mail a [email protected]
oppure compilare il modulo di contatto per poter diventare autori

gruppo FB!!!!!!!!!!

a disposizione il gruppo FACEBOOK per consigli sui temi da trattare nelle rubriche e per condividere esperienze chiedete di essere aggiunte!!!! https://www.facebook.com/groups/783651041653544/

mercoledì 30 aprile 2014

PIOVONO POLPETTE





Flint Lockwood fin da piccolo ha avuto la passione per le invenzioni ma c'era sempre qualcosa che non andava a buon fine. Come quando aveva inventato lo spray che creava dal nulla scarpe che aderivano perfettamente al piede dimenticando però di inventare il modo per poterle sfilare. Divenuto adulto, e abitando in un'isola la cui unica produzione fonte di alimentazione sono le sardine, prova ad inventare un marchingegno che trasformi l'acqua in alimenti.
Anche in questo caso sembra destinato al fallimento ma quando, per un eccesso di energia, la macchina finisce con l'essere lanciata nel cielo sopra l'isola accade un fatto mai visto prima.
I fenomeni atmosferici si trasformano in precipitazioni di cibo. Flint diventa famoso e al suo fianco c'è Sam Sparks, una giornalista addetta alle previsioni meteo di una televisione.
Anche lei non è mai stata una vincente e ora si troverà ad affrontare con lui un periodo di gloria che può trasformarsi in disastro.

in attesa di vedere "piovono polpette 2" a breve su skycinema (di pagare per primafila non ci penso nemmeno!!! ;) ) mi sto rivedendo per la 4 o 5 volta il primo
poi i miei figli quando si fissano si fissano eh... non si guarda altro per un bel po' finchè non ne ho la nausea..(loro mai!!!)
vabbè intanto rido.... poi si vedrà...

e ridete pure voi dai... come al solito l'animazione è per tutte le età (tranne per mio marito che li odia!!! ;) )


VERSIONE PDF

buona visione!!!

martedì 29 aprile 2014

PULIZIA DELL'ABBIGLIAMENTO SPORTIVO


OVVERO COME EVITARE CHE I MOSTRI SI IMPOSSESSINO DELLA VOSTRA CESTA DEI PANNI SPORCHI.
Che si tratti di abbigliamento da running (poco sporco, molto sudato) o da calcetto (sporco, sudato e maleodorante) occorre ricordare che questa categoria di indumenti, una volta usati, va trattata e lavata con cura e tempestività, pena l'arrivo dei mostri nella cesta dei panni da lavare.
Avete mai provato l'ebrezza di lasciare una maglietta tecnica sudata in un ambiente chiuso, poco ossigenato, buio, per più di 24 ore? Si narra di massaie che per una piccola dimenticanza del genere, abbiano dovuto chiamare i ghostbusters o peggio ancora, siano state colte da improvvisi malori a causa di esalazioni talvolta letali.
Comunque non temete, ho qualche dritta da darvi.

lunedì 28 aprile 2014

BANDA DI MAIALI!!!!


no, non sono impazzita... il titolo del post è anche il titolo del libro del quale parleremo oggi

è scritto dalla mia adorata MIREILLE D'ALLANCE' (ne avevo parlato anche qua) ma veniamo alla storia:
cosa succederebbe se le parole "trasformassero" le cose? tre fratellini stanno facendo merenda e ne combinano di tutti i colori, si lanciano lo yogurt e combinano pasticci finché il papà si arrabbia ed urla : "Pulite tutto immediatamente, BANDA DI MAIALI!" E PUFF i bimbi si trasformano in maialini......

L'ho preso perché, ultimamente, il mio bambino grande ha "la lingua lunga" e questo libro serve proprio per far capire che, le parole HANNO UN POTERE sulle persone!!!!
come sempre il testo è stupefacente (garanzia dell'autrice), ma le immagini non mi sono piaciute molto, forse sono troppo poco incisive.

età consigliata: dai 3 anni

VERSIONE PDF
Buona lettura
Lara


domenica 27 aprile 2014

In vacanza con i bimbi

Questo è il tempo in cui complice le belle giornate e l'avvicinarsi delle ferie si inizia a pianificare ed organizzare le vacanze estive, andare in vacanza con i bimbi richiede molta organizzazione ma anche un po' di elasticità, è più giusto lasciare ai bambini scandire il ritmo delle vacanze o è meglio non perdere le buone abitudini della vita in città? 
Per una vacanza con i bimbi cosa preferiamo il comfort dell'albergo o il divertimento di un campeggio?

sabato 26 aprile 2014

Di centrifughe e libri...



Non so voi, ma in questi giorni di festività e ponti, ho un po' esagerato con gite fuori porta e pranzi, con il risultato che ho "mangiato tanto", qualche volta ho "pasticciato", aumentando così quella sensazione di pesantezza e gonfiore.

Oltre a continuare il mio piano di allenamento running, ho pensato di dare una regolata alla mia alimentazione, aggiungendo frutta e verdura a volontà.
Come?

giovedì 24 aprile 2014

la ricetta di ele

1,2, 3... 4 vi sento che state contando le uova di cioccolata ricevute dai vostri bimbi e che vi state domandando:" ma ora cosa ne faccio?"
Oltre che seguire i consigli della nostra Nonna Papera su come conservare al meglio il cioccolato, questa settimana vi suggerisco due ricette veloci adatte al "riciclo" delle uova di cioccolata.
Ho scelto due ricette sperimentate qualche tempo fa',una mousse senza panna, velocissima da preparare ma D effetto oltre che buonissima.
Mentre la seconda e' la versione vegana di un dolce intramontabile dell'infanzia , il salame di cioccolato.



 (Scusate per la foto)

MOUSSE AU CHOCOLAT (SENZA PANNA) http://muffinscookiesealtripasticci.blogspot.it

Ingredienti x 4-6 persone:

250 gr di cioccolato fondente
4 uova
25 gr di zucchero
25 gr di zucchero vanigliato
30 gr di burro
1 pizzico di sale

Per decorare:
scaglie di cioccolato bianco

Tritare grossolanamente con un coltello a lama grossa il cioccolato e farlo sciogliere a fuoco molto basso in una casseruola a bagnomaria.
Mettere il cioccolato fuso in una ciotola dai bordi alti, aggiungere il burro a temperatura ambiente fatto a pezzettini e lasciare intiepidire.
Unire i tuorli e lo zucchero al cioccolato fuso e amalgamare bene.
Montare a neve gli albumi con lo zucchero a velo e un pizzico di sale, poi unirli al cioccolato, mescolando dal basso verso l'alto per non smontarli.
Disporre la mousse nei bicchieri individuali e decorare con le scaglie di cioccolato bianco, ottenute "grattugiandolo" con un pelapatate.
Mettere in frigo, coperta da pellicola trasparente, per almeno 3 ore prima di servire.



Salame di cioccolato http://www.paciocchidifrancy.com
Ingredienti:
130 gr di biscotti secchi
150 gr di cioccolato fondente al 70%
60 gr di nocciole
30 gr di marsala secco (facoltativo)
40 ml di olio di semi
40 ml di latte di soia (o di mandorla o di avena)
Un pizzico di Fleur de Sel

Preparazione
Triturate grossolanamente le nocciole e mettetele da parte. In una ciotola frantumate i biscotti secchi, cercando di ottenere dei pezzi non troppo grandi ma neanche una "farina" quindi uniteli alla frutta secca. Spezzettate il cioccolato fondente e scioglietelo a bagnomaria o nel microonde. Quando sarà freddo versatelo nella ciotola in cui avrete unito nocciole e biscotti, aggiungete un pizzico di Fleur de sel, il liquore, l'olio e il latte. Il latte potrebbe non bastarvi: tenetevi pronti ad aggiungerne (non più di 80 gr però) fino ad ottenere una consistenza nè troppo dura nè troppo molle. Mescolate con le mani o con un cucchiaio (con le mani è più divertente) e versate il composto in un foglio di carta da forno, dandoli una forma allungata, simile a un salame. Chiudete ben stretto il foglio di carta intorno al salame e lasciatelo in frigo per mezza giornata. Al momento di servire togliete la carta da forno, cospargetelo di zucchero a velo, come se fosse un vero salame e, volendo, avvolgetelo nello spago. Servite tagliato a fettine.
PS quello avanzato, ammesso e non concesso che avanzi, tenetelo in frigorifero, ma ricordatevi di tirarlo fuori qualche minuto prima di tagliarlo e servirlo.

Suggerimenti e variazioni:
- per una versione più dolce utilizzate un cioccolato meno intenso: 50% dovrebbe andare bene, oppure aggiungete una cucchiaiata di zucchero (assaggiate, però, dato che i biscotti generalmente un po' dolci lo sono)
- invece del latte di soia, usate quello di mandorla, o quello di avena o di riso. Se non siete vegani e neppure intolleranti ai latticini, potete usare latte vaccino
- aggiungete canditi per una versione più dolce
- potete utilizzare qualunque tipo di frutta secca: noci, nocciole, mandorle, noci pecan, arachidi, pistacchi o un misto di tutto questo
- per aromatizzare potete utilizare fava tonka, cannella, scorza di arancia grattugiata, vaniglia...
- il liquore potete ometterlo tranquillamente, soprattutto se il dolce è destinato ai bambini.
- provate, al posto del liquore, ad aggiungere un cucchiaio di caffè: sarà una versione hard sicuramente amata dagli adulti
-il Fleur de Sel conferisce un tocco lievemente salato: potete ometterlo o sostituirlo con un pizzichino di sale marino integrale

VERSIONE PDF

mercoledì 23 aprile 2014

CI VEDIAMO DOMANI



In tempi di crisi le persone fanno solo due cose, mangiano e muoiono! Parole sagge!

E Marcello Santilli ci ha provato a fare il grande salto con un ristorante,ma si è affidato a persone poco raccomandabili e quindi… Puff! Ancora più giù e ancora debiti su debiti!
E allora, illuminazione, apriamo un’agenzia di pompe funebri in un paesino sperduto in puglia dove non muore nessuno da decenni. Sono tutti vecchi ha pensato Santilli,non ci metterò tanto a far fortuna!

Ragazze mie, Brignano come al solito fa ridere eh…ma anche piangere! Uh se vi farà commuovere! J
E non solo lui…. I vecchietti del paesino sono un vero spasso!!!(la vecchina nell'immagine la vera protagonista ahahaah!)
E le riflessioni sulla vita del poliziotto mortuario,anche se dettate forse da una sigarettuccia condita.. eh anche quelle fanno riflettere eh…


Bhè,non posso raccontarvi tutto,anche perchè c'è pure il colpo di scena…!!!

VERSIONE PDF

Buona visione!

martedì 22 aprile 2014

COME CONSERVARE IL CIOCCOLATO


...HO DETTO CONSERVARE, NON CONSUMARE!


Pasqua è appena passata e con buone probabilità a casa di molti di noi, ci saranno grandi quantità di cioccolato da smaltire o conservare.
Sì, sì ho detto conservare!
Perché diciamoci la verità, l'estate si avvicina, la bella stagione è arrivata, molti di noi da alcune settimane stanno intensificando la loro attività fisica e sportiva e molti altri hanno già iniziato una dieta in previsione della prova costume.
E allora per non vanificare tanti sacrifici o anche solo le buone intenzioni, mettiamo da parte gola e golosità e pensiamo a come conservare il cioccolato che ha riempito le nostre credenze.

sabato 19 aprile 2014

Auguri da tutte noi!


giovedì 17 aprile 2014

La Pasquetta di Ele e Fra




Pasquetta significa tendenzialmente gita fuori porta e pic nic.. certo a meno che le previsioni non diano il diluvio universale come qua da me, nel qual caso è meglio avere un piano di riserva. Quello che non cambia in nessun caso è... il menù! 
Oggi vi lasciamo una selezione di ricette da pic nic. Che sia in un prato o su una coperta in salotto.. la magia del pic nic non cambia!


mercoledì 16 aprile 2014

AMICHE DA MORIRE



Se avete voglia di ridere un po’ con tre bravissime attrici italiane questo è il film che fa per voi!

Claudia (Gerini), Cristiana(Capotondi) e Sabrina (Impacciatore) alias Gilda, Olivia e Crocetta si ritrovano amiche loro malgrado,”Amiche da Morire”, conservano un segreto che le rovinerebbe se venisse svelato…

Ma voi ce le vedete una di facili costumi, con una moglie pudica e santarellina e una “verginella” accusata anche di portare jella???
No vero? Allora guardatelo!
Anche perché loro sono attrici eccezionali secondo me,le adoro,sono versatili in ogni ruolo…
la Impacciatore la seguo dai tempi di “Non è la Rai”,che risate che mi facevo… è bravissima!

Comunque in questo film si mette in luce la solidarietà femminile, non è vero che noi donne se potessimo ci caveremmo gli occhi….. o si!? Siamo unite quando ne abbiamo bisogno,ci sosteniamo a vicenda,oppure ci facciamo prendere dall’invidia e appena abbiamo un’occasione via di sgambetto?
Che ne pensate voi?

VERSIONE PDF

Buona visione!


martedì 15 aprile 2014

DI RUNNING E ACTIVITY TRACKER

Che NonnaPapera si intenda abbastanza di pulizie, prodotti ecologici ed economia domestica, ormai l'avranno capito pure i lettori occasionali e meno interessati di questa mia rubrica.
Ma che NonnaPapera dedichi un po' del suo tempo libero alla corsa e all'attività fisica, questo no, non lo sapeva nessuno!
E allora oggi esco allo scoperto e vi lascio questo post perché possiate conoscere questa mia passione e soprattutto per consigliarvi un prodotto da utilizzare nel caso siate appassionati di fitness, wellness ma anche nel caso foste degli inguaribili pigroni, amanti del divano, e in cerca di un motivo per darvi una mossa!
Intanto preciso che VIVOFIT mi ha accompagnata durante la mia prima Staffetta, in occasione della Milano City Marathon, alla quale ho partecipato come Ambasciatrice della Onlus FORKIDSFORLIFE. E' stato un evento speciale e anche l'occasione più giusta per rispondere all'invito di GARMIN a testare e recensire questo nuovo prodotto.

lunedì 14 aprile 2014

pasticciare in cucina (i biscotti)


oggi facciamo i Biscotti, quelli con la B maiuscola... facciamo le MACINE del Mulino Bianco

domenica 13 aprile 2014

Cioccolato? Perché no...

La Pasqua è vicina e chissà quante uova di cioccolato riceveranno i nostri figli. Ma quando si può far mangiare la cioccolata? Dopo i due anni o prima? Fondente o a latte?
Spesso viene sconsigliato di dare cioccolato ai bambini al di sotto dei due anni, il fegato sembrerebbe essere ancora poco maturo per smaltire alla perfezione alcuni componenti del cioccolato, ad ogni modo se si pensa di dare da mangiare del cioccolato ai propri figli è consigliabile dare loro del cioccolato fondente o al massimo al latte ma di buona qualità e di dare da mangiare gli altri tipi di cioccolata dopo i 3/5 anni.

sabato 12 aprile 2014

2 + 16 cuori all'unisono per #ForKidsForLife


I NUMERI
4.027 i runners iscritti alla Maratona di Milano, svoltasi domenica scorsa nel cuore della città
1.500 i volontari impegnati per rendere Milano colorata, accogliente ed organizzata ad ospitare la manifestazione
133 le Onlus partecipanti alla Relay Marathon, tra cui AITFBIMBI #ForKidsForLife

I PROTAGONISTI
Gabriele, Antonio, Matteo, Marco e Davide
I nostri boys, quelli che le gambe le fanno girare davvero, quelli che ti sfrecciano accanto e non li senti nemmeno, quelli che quando li vedi ti chiedi "si, vabbeh, ciao. E questo quanto va forte?!". Perché lo capisci subito: dall'abbigliamento tecnico preciso e pure fashion (!!!!), dallo sguardo del runner che non vede l'ora di mettersi in griglia e far partire il Garmin.


Silvia, Serena, Giorgia, Roberta, Elisa, Barbara, Jessica, Giulia, Laura e Deborah

venerdì 11 aprile 2014

Al mercato...


Spesso mi sento dire che la moda non ha prezzi piccoli, che per seguire le tendenze bisogna comunque avere certi budget, voglio invece dimostrarvi che per essere carine o comunque per comprare dei capi che fanno tendenza non bisogna per forza svenarsi e soprattutto non e' detto che bisogna per forza recarsi nei grandi store dei famosi marchi low cost come Zara Hm etc etc anche perche' non in tutte le citta' ci sono e non tutte possiamo recarci nei grossi centri solo per fare shopping.



Quindi vi porto con me al mercato rionale della mia piccola provincia e vi mostro cosa si puo' comprare:





Pantalone baggy floreale in felpa leggera che fa tanto primavera euro 10.00









Leggins  di ogni foggia e colore come vedete a 5 euro..io sono cascata sul floreale con fondo blu





Maglia a rete fiorata con numero sara' il must della primavera estate..con i leggins o i jeans meglio ancora se sopra poi ci mettete il gilerino in jeans..







Stivaletti bikers in primo piano e dietro tennis di vari colori e modelli i prezzi anche al mercato possono essere intorno ai 100 euro per cio' che riguarda le scarpe in pelle, ma come dico sempre sulle scarpe sarebbe meglio spendere qualcosa in piu' ne va della salute dei nostri piedi.










Piumino in micro piuma li ho visti in piu' banchetti dai 20 al massimo ai 35 euro...per questo capo che sembra spopolare questa primavara ma chissa' poi se la prossima ci sara' ancora...







Un vestitino dall'aria estiva per un occasione speciale questo mi ha veramente colpita era oltre che carino fatto anche molto bene costo 29 euro


Maglie colorate  con nodo sul fondo per portarle sia lunghe coi leggins che corte con i pantaloni di felpa baggy (vedi sopra) io ne ho prese ben due una blu e poi una di questo meraviglioso colore che sara' certamente uno dei colori dell'estate 2014 euro 18,00



Maxi borse per mamme che portano di tutto e di piu' in fantastici colori euro 22,00


E per finire questa chicca scovata in un banchetto che vende calze i famosi pantaloni che alzano il sedere che Freddy ha tanto pubblucizzato e gia' da questo inverno proposto nella colorazione jeans..ma a dei prezzi assurdi 99,00 euro possiamo trovarli a solo 23 euro...eccoli:




Questi sono solo alcuni degli articoli che si possono trovare tra i banchetti…ora tocca a voi recarvi nei vostri mercati e scovare quei pezzi che possono rinfrescare il vostro guardaroba in questa primavera/estate 2014 e per finire vi lascio con i miei acquisti maglia e leggins.









VERSIONE PDF


giovedì 10 aprile 2014

La ricetta di Ele



"BARATTOLO"GODURIA

Questo giovedì ho scelto di proporvi un dolce, che all' apparenza può sembrare troppo sano e poco gustoso, ma vi assicuro che invece è davvero una goduria.

mercoledì 9 aprile 2014

JULIE & JULIA



Oggi vi parlo di un fil del cuore,del MIO cuore
Oggi vi parlo di “Julie & Julia”

Una ragazza si sente un po’ annoiata e decide di scrivere un blog;e su cosa scriverlo??? Lei ama cucinare,lo fa per passione la sera quando rientra dal lavoro (in un call center), e allora decide di prendere il suo vecchio libro di ricette di Julia Child (rubato alla mamma) e di fare tutte le sue ricette in 365 giorni.
i giorni passano , lei le prova tutte , anche quella che comporta cuocere le aragoste vive… e il progetto va avanti non senza ostacoli!
In contemporanea scorre la vita di Julia Child(nel 1949),appena trasferitasi a Parigi dove frequenterà una scuola per cuochi (l’unica donna a frequentarlo) da cui nascerà l’idea di scrivere il famoso libro che darà ispirazione a Julie.

Ho ritrovato il film,visto tempo fa,questi giorni su ondemand e lo sto riguardando (a rate!!!)
Mi sta tornando la voglia di provare in cucina qualcosa di nuovo,e anche di ricominciare con il blog (dopo averne aperti e chiusi a iosa!)…chissà!

Buona visione!

VERSIONE PDF


martedì 8 aprile 2014

E LO ZERBINO???


VOI LO PULITE LO ZERBINO?

Lo zerbino, di qualsiasi materiale esso sia fatto, ha il compito di ripulire sommariamente le scarpe dallo sporco che hanno raccattato per strada.
Perché sia sempre pulito e disinfettato dovrebbe essere monouso/usa e getta o in alternativa andrebbe incendiato con alcool e fiammiferi, un giorno sì e l'altro pure. :-)

Ma siccome siam persone civili e con buona volontà, ci limitiamo a tenerlo il più possibile pulito con piccoli accorgimenti semplici e pratici.

lunedì 7 aprile 2014

i consigli di Luporosso


Buongiorno lettori e lettrici
oggi vi vorrei consigliare la collana de I CONSIGLI DI LUPOROSSO

domenica 6 aprile 2014

Parto indolore o…donna tu partorirai con dolore


Il momento del parto è per ogni donna un'esperienza unica e diversa di volta in volta. Si dice che i dolori del parto sono molto soggettivi e dipendono oltre al dolore vero e proprio che si genera durante la fase del travaglio e poi dell'esplusione anche da altri fattori: la soglia del dolore che è diversa per ognuno di noi, i fattori psicologici quali la paura, l'ansia etc.
Insomma spesso il parto viene vissuto come un trauma, molte donne sono spaventate dal dolore che potranno provare durante il parto e questo non fa che amplificare i dolori del parto stesso.
Spesso siamo noi stesse ad amplificarlo con le nostre paure, solitamente i dolori del parto ogni donna li può sopportare egregiamente ma a chi non fosse di questa idea viene in aiuto il parto medicalizzato, l'analgesia epidurale è sicuramente quella più utilizzata e consiste in un cateterizzo posizionato dietro la schiena attraverso il quale si iniettano sostanze oppiacee come inibitori del dolore.

sabato 5 aprile 2014

fitness per bambini (ovvero come divertirsi facendo ginnastica)

+
oggi faremo un post a 4 mani..... il post fitness insieme con il post dei libri/giochi per bambini!!!!!
siete pronti? PARTIAMO!!!!!

I miei figli alla scuola materna fanno psico-motricità (che loro chiamano semplicemente ginnastica); quando andiamo al parco e vedono dei ragazzi allenarsi mi chiedono perché la ginnastica che fanno loro sia diversa. E noi ci siamo inventati la ginnastica prima di dormire… grazie a questo bel libretto (trovato al supermercato) 

venerdì 4 aprile 2014

Invertiamo i flussi (senza rischiare un frontale col pavimento) con Viparita Karani


Care amiche oggi parleremo di vibrazioni telluriche e di radiazioni cosmiche che attraversano il corpo, di inversione di flussi di energia che rinvigoriscono e ringiovaniscono il corpo, di sole e di luna che si invertono scambiandosi di posto. Oggi parliamo di Viparita Karani. Come dite? Siete persone serie e non credere a queste cose da fricchettoni? Preferite forse parlare di liberazione della 5a vertebra lombare, di tonificazione dei muscoli addominali, di stimolo della circolazione sanguigna e soprattutto del ritorno venoso evitando gli odiosi ristagni? Ah, ok. Vorrà dire che in tal caso parleremo di... Viparita Karani! Ah-ah! Scherzetto! Che voi preferiate la versione freak o quella più seria, in ogni caso oggi parliamo di una posizione che gli inglesi traducono molto pragmaticamente come “legs up the wall” (gambe sul muro).
Si tratta di una posizione capovolta, ossia di una posizione in cui l'ombelico -il sole- si trova più in alto rispetto la testa (o per essere più precisi, rispetto la base del palato -la luna-). Queste posizioni rivestono un'importanza fondamentale nello yoga (per approfondimenti vi rimando a questa pagina) per via di una serie di benefici dovuti principalmente all'inversione della gravità sul corpo fra i quali gli effetti elencati sopra. Esistono diverse posizioni-capovolte, le più famose e praticate sono il Salambra Sarvangasana (la candela), l'Halasana (o aratro) di cui abbiamo già parlato e tutte le varie verticali sulla testa e sulle braccia più o meno complesse e delle relative varianti. A differenza di queste ultime, Viparita Karani può essere praticata anche da principianti, magari in passivo, permettendo di trarre tutti i vantaggi di una capovolta senza rischiare un frontale col pavimento.  
1. Viparita Karani in passivo. Posizionare rasente il muro una coperta arrotolata in modo da creare uno spessore di circa 10-20cm, posare il vostro regal popone sullo spessore e portare le gambe sul muro leggermente divaricate. La schiena è a terra e le braccia “a candelabbro” con i gomiti piegati a 90° e i palmi rivolti verso l'alto. Attenzione a portare il coccige il più vicino possibile al muro in modo che gambe e schiena facciano un angolo il più vicino possibile ai 90° (più facile a dirsi che a farsi!). Mantenere la posizione per alcuni respiri. Ottima per le gestanti, soprattutto a fine giornata, quando le gambe sono molto gonfie. Qui potete trovare una descrizione completa di come raggiungere la posizione con relativi disegnini esplicativi.
2. Viparita Karani in attivo. Partendo dalla posizione passiva, “camminare” con i piedi sul muro fino ad alzare il sedere da terra di una distanza pari alla lunghezza dei vostri avambracci. A questo punto sostenere il sedere con le braccia, staccare le gambe dal muro e spostare tutto il peso sulle braccia stesse. Contrariamente a quanto potreste pensare, la posizione in attivo è semplicissima da raggiungere e se il peso è ben scaricato, non sentirete nessun tipo di affaticamento. Inoltre, non chiedetemi perchè, ma è una posizione veramente, ma veramente confortevole. Saranno i flussi di energia invertiti.

Tips&Tricks: può essere che in questa posizione, soprattutto in passivo e se tenuta a lungo, un po' per il deflusso di sangue dagli arti inferiori e un po' per il contatto col muro, sentiate una fastidiosa sensazione di freddo ai piedi. Semplicemente indossate dei calzini oppure coprite i piedi con un panno

Namastè!


Ps. l'immagine è tratta dal libro “Yoga e salute” di Gabriella Cella Al-Chamali, che potete trovare qui

VERSIONE PDF

giovedì 3 aprile 2014

La ricetta di Fra



Ve lo giuro, ancora pochi giovedì poi vi metterò ricette sperimentate apposta per voi. Non che quelle che vi metto ora non le abbia mai provate, ma sto copia-incollando le ricette che ho seguito io senza potervele fare da me. Finiranno mai i lavori a casa?

Mistero! Intanto vi lascio con..


SOFFICINI FATTI IN CASA 

mercoledì 2 aprile 2014

LA BICICLETTA VERDE



Arabia Saudita, in una scuola rigorosamente solo femminile Wadjda lotta per non soffocare i propri desideri di libertà. In particolare uno di questi riguarda l'acquisto di una bicicletta verde, con la quale potrà essere alla pari del bambino con cui gioca dopo la scuola. La sua famiglia non può permettersela e di certo non vuole che si faccia vedere su un oggetto tradizionalmente riservato agli uomini, così Wadjda comincia a cercare i soldi per conto proprio rendendosi conto ben presto che quasi tutti i metodi per farlo le sono proibiti. L'unica è partecipare ad una gara di Corano della scuola (lei che non eccelle nelle materie religiose), il cui primo premio è in denaro.

il film di oggi mi ha rapito il cuore...e quello di mia figlia!
e si,perchè nonostante il tema trattato è un film che va bene anche per i ragazzi ; anzi io lo consiglierei proprio per far conoscere loro altre culture e mondi.

questo film un po' mi ha fatto arrabbiare per la situazione di sottomissione che vive la donna nei paesi arabi,e un po' mi ha commosso... e poi la protagonista è una tipina bella tosta,mi piace immaginarla come una donna che farà strada nel futuro!

guardatelo,perchè alla fine ci sarà da commuoversi! :)
(io come sempre l'ho scaricato da sky ondemand.)


buona visione!

VERSIONE PDF



martedì 1 aprile 2014

LAVARE UN PIUMINO IN LAVATRICE


E CON L'ARRIVO DELLA PRIMAVERA, ARCHIVIAMO PIUME, PIUMINI E PIUMONI SENZA DOVER PER FORZA RICORRERE ALLA LAVANDERIA.

Ok ci siamo. La primavera è arrivata. Aleeeeee'!
La notte non ci si rannicchia più a piedi del letto, coperti fin sopra la testa dal piumone. I giubbotti di piumino li abbiamo ormai abbandonati e finalmente la mattina usciamo con lo smanicato e una bella felpa.
Insomma, è arrivata l'ora di pensare a un parziale cambio del guardaroba (oh my God mi sento male) ma non prima di aver lavato per bene i capi che conserveremo fino al prossimo inverno.
E allora oggi vi racconto come lavare giubbotti e piumoni senza cedere alla tentazione di andare in tintoria e risparmiando qualche soldino.
Intanto voglio precisare che il lavaggio delle piume d'oca dev'essere fatto con detersivi neutri e delicati e che la fase di asciugatura va seguita con cura, altrimenti  si rischia il deperimento dell'imbottitura e che vi resti un cattivo odore che poi faticherà ad andare via.
Quindi se decidete per il fai da te munitevi di buona volontà.

Potrebbe interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...