Il blog è aperto a tutti, scrivete anche voi la vostra storia!!!

basta inviare una mail a vorreiesseremamma@gmail.com
oppure compilare il modulo di contatto per poter diventare autori

gruppo FB!!!!!!!!!!

a disposizione il gruppo FACEBOOK per consigli sui temi da trattare nelle rubriche e per condividere esperienze chiedete di essere aggiunte!!!! https://www.facebook.com/groups/783651041653544/

martedì 22 aprile 2014

COME CONSERVARE IL CIOCCOLATO


...HO DETTO CONSERVARE, NON CONSUMARE!


Pasqua è appena passata e con buone probabilità a casa di molti di noi, ci saranno grandi quantità di cioccolato da smaltire o conservare.
Sì, sì ho detto conservare!
Perché diciamoci la verità, l'estate si avvicina, la bella stagione è arrivata, molti di noi da alcune settimane stanno intensificando la loro attività fisica e sportiva e molti altri hanno già iniziato una dieta in previsione della prova costume.
E allora per non vanificare tanti sacrifici o anche solo le buone intenzioni, mettiamo da parte gola e golosità e pensiamo a come conservare il cioccolato che ha riempito le nostre credenze.

Solitamente il cioccolato andrebbe conservato a una temperatura che va dai 12 ai 18°, perché una conservazione troppo calda o troppo fredda, troppa luce o troppa umidità possono comprometterne l'aspetto e il sapore.

Se conservato al caldo si corre il rischio della cosiddetta fioritura del grasso, ovvero il cioccolato si copre di una patina biancastra che talvolta potrebbe essere scambiata per muffa, ma al contrario di quest'ultima non è nociva per la salute e tanto meno ne altera il sapore.
Pertanto se avete deciso di conservarlo nella dispensa della vostra cucina fate attenzione che non sia troppo vicina ai fornelli o a qualche calorifero.
Se riposto i un ambiente troppo umido, si forma la fioritura dello zucchero che fa venire in superficie i cristalli rendendo la superficie del cioccolato ruvida e porosa.
Per questo è sconsigliato il mantenimento nel frigorifero perché la temperatura è troppo bassa e l’umidità è troppo alta.  E poi nel frigorifero si diffondono tanti odori diversi e il burro di cacao è un forte assorbente di odori.

Se poi ci dimentichiamo di conservarlo e lo lasciamo esposto alla luce e all'aria, i grassi finiscono per decomporsi, il sapore viene a mancare, il cioccolato potrebbe fare un odore poco gradevole e allora si parlerebbe di ossidazione.
Quindi dove dobbiamo conservare questo bottino che ci fa gola?

L'ideale sarebbe metterlo in una scatola di latta chiusa ermeticamente, magari in qualche antina di un mobile della sala, dove lasciarlo al riparo dalla luce, dove solitamente la temperatura e l' umidità sono moderate.

La durata e conservazione del cioccolato variano a seconda della percentuale di cacao contenuta.
Il cioccolato fondente, quello con più cacao resta commestibile per circa 2 anni.
Quello al latte per un anno e mezzo.
Quello bianco per un anno.
Ovviamente il rischio di una conservazione troppo lunga è che si perda in sapore e gusto.
Qualcuno talvolta decide di ricorrere al congelamento nel freezer. Quello che vi raccomando è di isolarlo per bene, magari avvolgendolo con fogli di alluminio e mettendo il tutto all’interno di un contenitore ermetico. Al momento della consumazione sarà opportuno togliere il cioccolato dal freezer un giorno prima di mangiarlo e lasciarlo riposare, a temperatura ambiente, senza scartarlo se non poco prima del consumo.

Io per il momento ho chiesto a mio marito di nasconderlo, ma probabilmente domani lo chiamerò disperata supplicandolo di svelarmi dove l'ha messo...

Forza e coraggio, fatevelo nascondere anche voi, ma prima conservatelo per bene!
MammaSerena

VERSIONE PDF







12 commenti:

  1. corro a tirarlo fuori da frigooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. era una scusa per mangiarlo?!??

      Elimina
  2. io da sempre lo conservo nei contenitori ermetici dentro il mobile....ma non dura molto accidenti! Sam

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sam, abbiamo lo stesso problema....!

      Elimina
  3. io ho questa "tecnica":
    metto tutto in un contenitore chiuso sul tavolo della cucina e quello che rimane dopo un mese butto nella pattumiera (perché se è rimasto li vuol dire che non è buono!!)
    Barbabella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Barbabella,
      un mese? lo butti? ma allora da te non ci sono golosoni!
      A casa mia sul tavolo non durerebbe nemmeno un paio d'ore...ma che dico ore!?!?...minuti!!!

      Elimina
  4. Problema risolto. È tutto cioccolato al latte, e io non mangio latte! :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahhh nemmeno io mangio latte, all'incirca dai tempi dell'asilo.
      Ma il cioccolato sì, sotto ogni forma, colore e sapore! :D

      Elimina
  5. Problema risolto. È tutto cioccolato al latte, e io non mangio latte! :p

    RispondiElimina
  6. Problema risolto. È tutto cioccolato al latte, e io non mangio latte! :p

    RispondiElimina
  7. Geniale! Lo conservo proprio per evitare di buttare al vento la fatica della palestra!! ^^

    Nila!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Nila, così si fa!

      Elimina

Potrebbe interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...