grazie a SOGNI SU CARTA per l'immagine
Il blog è aperto a tutti, scrivete anche voi la vostra storia!!!

basta inviare una mail a [email protected]
oppure compilare il modulo di contatto per poter diventare autori

gruppo FB!!!!!!!!!!

a disposizione il gruppo FACEBOOK per consigli sui temi da trattare nelle rubriche e per condividere esperienze chiedete di essere aggiunte!!!! https://www.facebook.com/groups/783651041653544/

martedì 29 gennaio 2013

Vita di tutti i giorni - Il vaso

 
Io: Nn mi sembra una buona idea prendere una palla x giocare in casa
Coniuge: Ma é di gommapiuma
Io: Si ma potrebbe far danni comunque
Coniuge: Noooooo cosa vuoi che rompano?!?!
 
 
 
LM

lunedì 28 gennaio 2013

Vita di tutti i giorni - Il faretto

 
Giovanni: "Papà cos'é successo?"
Coniuge: "Lo sai che ogni tanto le lampadine finiscono..."
G.: "E allora cadono come la frutta dagli alberi?"

LM

venerdì 25 gennaio 2013

1 figlio, 2 divani e 3 vite


Ed eccomi qui, seduta sul mio vecchio divano che mi segue nella mia nuova vita a cercare di raccontarvi come cavolo sono finita qui, in una città che non avevo mai preso in considerazione, con un perfetto sconosciuto e con un figlio nuovo di zecca. 
Un figlio. Io. 
Quella che era a disagio in presenza di under 18 (anni), figuriamoci in presenza di under 18 (mesi). Ancora ci sono momenti in cui lo guardo e mi chiedo ma davvero sto bambino è mio? Veramente l'ho fatto io cellula per cellula, ossicino per ossicino? Certo che mi è venuto bene, eh? Questa è la mia seconda vita (terza a dire il vero, ma almeno nella mia prima vita ho avuto il buon gusto di non sposarmi) e il divano in questo contesto è l'unica cosa che conosco da abbastanza tempo da poter considerare famigliare. Nella vita precedente avevo fatto tutte le cose per benino, fidanzamento ufficiale con tanto di anello, matrimonio in chiesa, casa, mutuo. Il castello di carte però è caduto dopo 5 anni di fidanzamento e altrettanti di matrimonio... per fortuna! Perchè poi è arrivato lui, lo spilungone stralunato, che ha avuto il coraggio di non scappare quando dopo circa un giorno che ci conoscevamo gli ho comunicato che lui sarebbe stato il padre dei miei quattro figli, tutti maschi, tutti lunghi e strampalati come lui. È rimasto, mi ha seguito nei miei mille spostamenti e nelle mie mille intemperanze, è sopravvissuto ai miei momenti bui rischiando più volte di essere lasciato, ha pagato colpe di altri, si è tappato le orecchie fingendo di non sentire quando ragionamenti ciechi e gelosia mi portavano a conclusioni assurde (ok, quello continua a farlo ancora dopo 5 anni). È rimasto e ora me lo ritrovo comodamente piazzato su quello stesso divano che era uno dei suoi argomenti preferiti per prendermi in giro, rosso e pacchiano come gli interni di una cadillac (ipse dixit), a giocare alla x-box live, mentre io raccolgo le idee e nostro figlio è di là che dorme. Già, perchè alla fine avevo ragione io (almeno in parte): A. era proprio il padre dei miei figli, gli ci è voluto un po' per capirlo, ma si sa, gli uomini son più lenti di noi donne. Purtroppo gli ci è voluto talmente tanto che per ora il figlio è uno solo. Lungo e buffo come il papà (e anche in questo avevo ragione!). Di questo passo credo che rimarrà l'unico e che i suoi tre fratelli rimarranno un sogno nel cassetto. Perchè come avrete già capito dal numero e dalla durata delle mie vite precedenti non son più una ragazzina, i 40 sono vicini, anche se non prossimi. Ma non importa, va bene così. Se credessi in qualche divinità la ringrazierei tutti i giorni di ciò che ho avuto, nel bene e nel male. Perchè il male è stato un passaggio necessario per arrivare al bene più prezioso: il mio bambino. Non so che mamma sono. Non ho mai fantasticato abbastanza sui figli da immaginare che tipo di mamma sarei stata e mi manca il termine di confronto. So solo che come tutte le mamme delle volte mi sento in colpa tremenda per i motivi più disparati: perchè alle 18.30 sono ancora in studio a 15 km da casa con una tangenziale di mezzo da superare, perchè arrivo così stanca che non ho voglia di giocare, leggere librini, rincorrerlo quando fa finta di scappare ridendo come un matto... Però poi vedo che lui e sereno e sta crescendo bene e allora penso che tutto sommato non sto facendo disastri. Una cosa però so per certo: che P. è l'amore più grande che abbia mai avuto o dato. E tutti quei luoghi comuni e frasi fatte sui figli e che mi stomacavano, erano veri. 
Sarà l'età, sarà il figlio... ma mi son veramente (e felicemente) rammollita! 
Un anno fa..ero da un paio di gg in maternita'..avevo lavorato 8 mesi completi..e ricordo ancora che l'ultimo giorno di lavoro portando la contabilita' dalla commercialista lei guardandomi mi aveva detto :" devi partorire il 21 febbraio??? Ma va…con quella pancia cosi' bassa non arrivi a settimana prossima.."e io gia' allora ti ho trascurato..ho trascurato il te pancia…come lo si fa con i secondi figli forse arrivati troppo in fretta…(solo ora confrontandomi con altre mamme bis mi rendo conto che e' per tutte un po' cosi'..)…le eco fatte quasi tutte da sola…perche' papa' doveva lavorare (l'azienda stava fallendo e non si potevano prendere permessi extra)…la valigia non fatta..la culla non montata…e cosi' tu..PREPOTENTE gia' allora hai deciso di stupirci tutti e di arrivare in anticipo..della serie cosi' imparate a non fare le cose per bene…
Vorrei dire che poi quando sei nato..tu sei diventato il centro di tutto..ma purtroppo non e' cosi'…perche' tuo fratello era piccolo nemmeno camminava…si e' deciso a farlo proprio nei corridoi dell'ospedale..durante le visite a te..e perche' ci sembrava che lui dovesse accettarti e non sentirsi escluso..e cosi' forse abbiamo escluso un po' te…

In fin dei conti tu…sei arrivato cosi' all'improvviso..
io ero quella imperfetta quella dei tre anni di ricerca 7 inseminazioni..e 1 fivet…ancora stavo metabolizzando l'arrivo di tuo fratello che mi aveva riempito la vita....chi mai avrebbe pensato che una cena di pesce e un bicchiere in piu' ci avrebbero fatto questo scherzetto portando te!!!

Ma tu hai capito subito come prenderti i tuoi spazi…Tu che non dormi mai…Tu che urli come un ossesso se qualcosa ti disturba…Tu che hai riempito la ns. casa di quegli immensi sorrisi che solo tu sai fare…e spesso ti dico pure CHE TI RIDI A FA?????
Ma gia' da ora ho capito che tu sei cosi'…sei un piccolo filibustiere che gia' cosi' piccolo hai capito che il tuo spazio te lo dovrai conquistare…e ci riesci benissimo….BRAVO TE!!!
Spesso mi domando se tu ti ricorderai di tutte le mancanze che ho con te…non credo sinceramente, certo e' che me le ricordero' io..perche' certi attimi non torneranno piu' e io questo lo so…e questo a volte mi rattrista!
Ma amore mio..se con il tuo arrivo mi hai insegnato che l'amore si moltiplica e non si divide..vero e' che pero' il tempo che gia' e'poco..voi due ve lo dovete dividiere..e spesso tu che ancora non chiedi a parole…sei quello che deve aspettare, sei quello che viene dopo!

Mi auguro solo di migliorare ogni giorno di piu' …di essere giusta ed equa..di non fare la mamma che ha i figli di serie A e di serie B…me lo auguro e prometto di impegnarmi..ma giurare forse non posso…perche' nella vita non si sa come andranno le cose…
una cosa so per certo pero', che quello che vedo quando tu e tuo fratello seppur cosi' piccoli vi guardate negli occhi e' meraviglioso…e' amore..e tu che sei arrivato cosi'…senza nemmeno far rumore…ci hai scombussolato la vita ma pero' ci hai reso ancora piu' famiglia e ancora piu' uniti e di questo amore mio non posso che ringraziarti.
Quindi piccolino ho deciso che almeno in questo avvenimento non voglio metterti dietro a nulla e a nessuno e con leggero anticipo…ti auguro un buon 1° compleanno amore mio…BUONA VITA…tesoro xche' questo anno e' vero e' stato lungo e difficile…ma e' stato anche meraviglioso e  pieno di amore…l'amore che tu hai portato nelle ns. vite.
AUGURI EMANUELE

mercoledì 23 gennaio 2013

banner SONO NATO

Come avevo anticipato alle ragazze del gruppo facebook, mi è stata proposta questa "pubblicità" di un sito internet che vende on-line. Dopo essermi consultata con voi ho deciso di accettare perchè il sito è carino ed offre cose originali. Se cliccate nel banner qua di fianco entrate direttamente nel sito ed avrete diritto ad uno sconto del 5%.

Portaciucci personalizzati

 
ricordi indelebili
 
adesivi particolari
 
un aiutino per le prime volte
 
targhe per passeggino
 
e il mitico parcheggioco
 
 
 
basta mi fermo.... consiglio una vita al sito.
Baci ragassssssssssse.

giovedì 17 gennaio 2013

Mi presento...

Prova! prova! prrr...prova! prova! mi sentite? proooovaa!
ok ok funziona
calma....
respira....
posso cominciare???
Oh mamma quante donneeee! mi vergogno un po' io...sì insomma...che emozione....
Per fortuna non si vede che ho i capelli arruffati e il tutone impadellato di: biscotto, succo d'arancia, latte...e anche qlc macchia di frutta che non è più venuta via!
sì vabbè ma che importa
sono donne, appunto! e tutte mi capiranno
capiranno la mia emozione
la mia timedezza
il mio disordine
la disorganizzazione mentale che ha preso il sopravvento
le mie ansie
insicurezze
loro di sicuro lo capiranno
OK PERO' SE NON MI MUOVO A PARLARE SE NE ANDRANNO STUFE DI ASPETTARE. OK FORZA SERE, ESCI E PARLA CON IL CUORE.
eccomiiiiii!
buongiorno a tutte donne
buongiorne mamme
buongiorno ragazze
buongiorno!!!
come promesso è arrivato il momento di presentarsi seriamente a voi tutte.
Sono Serena, o meglio MammaSerena da 4 anni e 9 mesi. BisMammaSerena da 16 mesi.
Prima ero una donna abbastanza normale
con un lavoro normale
una vita normale
Poi un giorno qlcs è cambiato.
Quel giorno mi son trovata in lacrime con un test di gravidanza in mano, con il cuore in gola e una caxxo di paura fottuta di quello che sarebbe stato il dopo.
Da quel giorno ad oggi la mia vita non è più stata normale.
E' diventata una vita straordinaria.
Un sacco di momenti felici, di momenti con il cuore a mille, di giorni "up" e altrettanti giorni di paure, di tristezza, di dolore, di preoccupazione...di down più totale.
Dal giorno di quel primo test ne son passati tanti altri prima di poter finalmente dire "sono mamma di questa meravigliosa creatura"
E non mi riferisco ai canonici 9 mesi, ovvero 40 settimane.
No, sono passati quasi 2 anni...22 mesi per la precisione.
E in tutto quel tempo ho cercato in ogni modo di tornare "normale", quella di una volta, ma non ci sono mica riuscita.
Desideravo una cosa sola. Avere il mio bambino e fare la mamma.
L'ho desiderato così tanto da non pensare ad altro.
Sì... ho esagerato con l'attesa, ma avevo il terrore di non riuscire a coronare il mio sogno. Perchè quella sensazione di "c'è qlcs in me che non va come dovrebbe" io me la portavo dentro da sempre. Ancora prima di conoscere quello che oggi è mio marito. Ancora prima di decidere di diventare genitori...io sentivo dentro di me che non sarebbe stato facile. E nonostante gli esami di routine prescritti dalla Gina fossero tutti regolari...ecco nonostante questo, Sofia ce la siamo sudata parecchio. E anche Pietro non è arrivato subito. No! Prima di lui un'altra gravidanza andata male. Ma grazie alla mia bambina sono riuscita a superare quei brutti momenti di ansia e angoscia, nei quali mi scervellavo perchè non trovavo la risposta alla domanda "perchè proprio a me? perchè tanto dolore?"
Ovviamente risposte non ce ne sono. Succede e non si può fare altro che accettare e lenire il dolore con l'amore delle persone che ti stanno accanto.
Bhe ma ora vi parlo del mio presente.
Ho 34 anni, vivo in provincia di MB e la mia prima occupazione è fare la mamma. Poi sono anche moglie, casalinga, figlia, sorella, amica, aspirante tagesmutter, etc perchè dopo la nascita di Sofia non me la sono sentita di riprendere il lavoro che mi avrebbe portato a stare fuori casa dalle 7 di mattina alle 8 di sera.
Speravo che i miei datori di lavoro spinti da pietà e comprensione mi avrebbero concesso un part time e invece....un bel 2 di picche!
e così con una buona dose di incoscienza e con il pieno appoggio di mio marito ho deciso di dare le dimissioni.
la speranza era quella di rimettermi a lavoro appena Sofia fosse stata più grande e autonoma. Ma con l'avvento della crisi, con le condizioni "cerco lavoro part time -vicino casa" e col passare degli anni....bhe il lavoro non l'ho più trovato. E anche quei colloqui che sembravano essere andati bene poi si sono rivelati dei flop del tipo "abbiamo trovato un'altra persona più disponibile e flessibile..." magari non sposata e senza figli....con 10 anni di meno...etc etc
Intanto poi ci siam detti, io e mio marito, che avremmo tanto desiderato dare un fratellino o una sorellina a Sofia e così grazie a Dio abbiamo coronato quest'altro sogno. Ed è arrivato Pietro.
Un inizio di vita decisamente difficile. A 10 gg dalla nascita io e mio marito piangevamo disperati perchè all'esame dell'udito Pietro non era passato. Il mio bambino non sentiva niente. Nemmeno un sussulto se durante il sonno provavamo a buttare oggetti pesanti a terra per toccare con mano quella triste verità.
Che poi oltre a non sentire il pediatra dell'ospedale aveva riscontrato un'ugola bifida con palatoschisi del palato molle.
Le due cose messe insieme ce lo davano per affetto da ipoacusia al 99%.
Io in quei giorni mi sentivo morire dentro. Sentivo il vuoto e il cuore che mi rimbombava nelle orecchie. Incontravo la gente e chiedevo che pregasse per mio figlio. Mandavo email ad amici e parenti chiedendo di pregare. Lo guardavo e immaginavo che per tutta la vita sarebbe stato avvolto dal silenzio. E impazzivo all'idea che non avrebbe mai sentito la mia voce e quella di mio marito e di sua sorella.
Poi il miracolo. Perchè io lo so che S. Antonio ci ha graziati. Lo so per certo. Pietro ha iniziato a sentire....a cominciato a sussultare nel sonno se sentiva un rumore. E noi siamo rinati.
Tutto intorno non era più grigio. Splendeva il sole e le mie orecchie non lo sentivano più quel tonfo di pulsazioni che di li a poco mi avrebbe fatta impazzire.
Pietro oggi sta bene. Sì...ha ancora la palatoschisi che probabilmente andrà operata perchè potrebbe dargli problemi di fonazione. Ma chissenefrega ragazze. E' un bimbo sano e felice e io lo amo da morire perchè mi ha fatta rinascere per la seconda volta.
Ecco insomma, vi ho raccontato un po' della mia vita.
E vi confesso di essere molto felice di questa occasione di conoscervi anche solo virtualmente. Felice di questo post....torno a scrivere dopo 1 anno di assenza dal web. Avevo un blog che poi ho trascurato, ma che presto tornerà ad essere il mio diario di mamma, il mio custode di pensieri e ricordi.
Sono contenta di condividere con altre donne le mie esperienze, i miei pensieri, le mie paure...
Non vi nego che per natura sono un po' riservata a faccio fatica a buttarmi nelle situazioni senza prima essermi fatta mille paranoie...
Ma questo gruppo mi sta aiutando a osare un po' di più...che mica si può essere sempre perfette e infallibili. E quindi mi scuso fin da ora se mi capiterà di scrivere delle stupidate o di dare dei consigli scontati, o di fare dei commenti banali...o se farò domande e chiederò consigli su questioni affrontate già da altre mamme.
ok?
e adesso vado a bere un bicchiere d'acqua che ho parlato davvero tanto e lascio andare la tensione perchè credo di non essermela cavata malissimo...in questo mio primo debutto davanti a così tante donne :-)
vi abbraccio tutte virtualmente.
 
mammaserena

venerdì 11 gennaio 2013

proposte interessanti

I Viaggi dei Rospi: Malpensa Party Day, l'inaugurazione per i più picc...: In un grande hub, ci si sente cittadini del mondo e il T1 del Milano Malpensa ne è un esempio. L’aeroporto ha infatti un fascino particolar...

La nostra amica Lali de I VIAGGI DEI ROSPI ha una bella proposta per le amiche che vivono il Lombardia....

mercoledì 9 gennaio 2013

anno nuovo

E' arrivato il DUEMILA e CREDICI

(immagine presa da qui)

ragazze quest'anno più che mai Vi auguro di realizzare tutti i vostri sogni.
 
alla mia stella Giovanna auguro di riuscire a trovare un equilibrio tra Ludo e Seba e riuscire finalmente a divertirsi nel suo ruolo di mamma-BIS
 
ad Alice auguro che sia femmina... speriamo che Lorenzo abbia ragione
ad Angela auguro di portare presto a casa Elena e di iniziare a godersela
ad Annarita auguro che il/la nascituro/a porti tutta la gioia che si aspetta
a Barbara auguro di riuscire a godersi tutti i cambiamenti e le scoperte che farà Federico in ques'anno
a Bianca auguro che la cicogna numero due non si faccia troppo desiderare
a Carla che Gioele e Aida continuino ad essere così meravigliosi
a Claudia auguro che sia femmina... ma va bene anche maschio
a Colette auguro un anno meraviglioso con Emma, e sia mai che baleni l'idea di darle un fratellino (ti voglio bene)
a Daniela auguro che l'anno nuovo la aiuti a realizzare i mille progetti che ha in testa
ad Elena auguro di poter realizzare le sue più intime aspettative
all'altra Elena auguro che vadano in porto i suoi progetti (e bacini ad Elisa)
all'altra Elena ancora auguro che Lorenzo diventi meraviglioso e dolce come Alice
ad Elisa auguro di aver più tempo per scrivere così la conosciamo meglio
all'altra Elisa auguro un anno bello come lo scorso quando è nata Eleonora
all'altra Elisa ancora auguro di godersi Leonor che crescerà in un batter d'occhio
all'ultima Elisa auguro che oggi sia il giorno giusto per le due righette sul test (purtroppo ci hai appena detto di no... ma il mese prossimo basta riprovarci)
ad Emanuela (anzi a me) auguro di riuscire a conoscerci meglio
a Francesca auguro che la Giada la lasci un pò respirare così torna a connettersi
all'altra Francesca auguro che i figli non crescano troppo in fretta (che son già grandi grandi)
all'altra Francesca ancora auguro di catturare la pennuta con le buone (altrimenti veniamo noi col badile e la tiriamo giù hahahah) e di vendere sta benedetta casa!!!!
a Gemma auguro di trovare un nome per la piccola prima che nasca
a Giada auguro un anno meno impegnativo lavorativamente, così che si possa godere il matrimonio
a Giorgia (stima a pacchi) auguro che i suoi ometti la riempiano di coccole (e che suo marito lavori meno)
a Giulia auguro un anno strepitoso, ma lo sarà con la nascita di Azzurra/Stella/oquellochesarà
a Grazia auguro di godersi Lollino con i suoi progressi e di imparare la matematica (1+1 NON FA 3 hahahah)
ad Ilaria auguro tutto il bene di questo mondo, che Gabry ed Ema la riempiano di soddisfazioni e soprattutto che riesca a trovare un asilo (ti voglio bene)
all'altra Ilaria (anzi a me) auguro di riuscire a conoscerci meglio
ad Ivonne auguro un matrimonio strepitoso... visto e considerato che il principe azzurro l'ha trovato, non mi resta che augurarle un matrimonio da favola
a Jessica auguro che il 2013 porti lavoro sia a lei che al marito
a Lali auguro di affittare Postino così da essere più tranquilla e poter viaggiare, postare, viaggiare, postare. Che tutti i tuoi progetti vadano a gonfie vele (ti voglio bene)
a Laura auguro che quel test che ha messo in valigia sia quello buono
a Lidia auguro di poter realizzare i suoi sogni e di riuscire a superare la sofferenza e il dolore di questi giorni
a Lorena auguro un 2013 pieno e traboccante di salute
a Lucia auguro di ambientarsi nella nuova casa e di poter desiderare qualcosa di più... (casa più grande, c'è più spazio....)
a Marta auguro di continuare ad essere così semplicemente stronza. Non cambiare mai <3
a Martina auguro di riuscire a sistemare il negozio... e magari anche a dare un fratellino ad Elisa
a Milena auguro semplicemente di stare meglio. Goditi Bea e la famiglia che ti sei creata. Quando starai bene le cose belle arriveranno
a Monica auguro che la felicità che ha provato per la nascita di Serena la accompagnino ogni giorno della sua vita
all'altra Monica auguro un 2013 all'altezza del 2012 (varicella a parte)
all'altra Monica ancora auguro tanta serenità. Un figlio ventenne da preoccupazioni, un figlio cinquenne da pensieri... non so come fai a gestirli insieme
a Paola auguro di stendere sta benedetta pennutta che ci sta facendo arrabbiare e anche di superare il concorso per il quale sta tanto studiando
all'altra Paola auguro di continuare ad amare i suoi figli con la stessa intensità di adesso ogni giorno (sei una mamma strepitosa)
a Ramona auguro di riuscire a lasciarsi andare e di ascoltare il suo cuore (e Matteo)
all'altra Ramona auguro di correre, correre, correre. Che Richie, Luvi e Luca ti accompagnino in un anno senza pensieri e preoccupazioni (ti voglio bene)
a Sabrina auguro che i suoi uomini la coccolino a lungo... e che nel 2013 possa realmente cercare la cicogna numero 3
a Samantha auguro un anno ricco di soddisfazioni e di gioie
a Serena auguro di trovare un lavoro, o anche no (come vuoi tu)
a Silvia auguro che le sue principesse la riempiano di soddisfazioni
all'altra Silvia auguro che Alice continui a stare sempre meglio così che lei possa cercare la sorellina
a Simona dico di non smettere di credere nei suoi progetti e nei suoi studi (Sofia ed Emma hanno una mamma tosta come esempio)
all'altra Simona auguro che Asia sia solo l'inizio di una bella famiglia
a Sofia auguro di incontrare il Principe Azzurro, ma quello vero non quelli travestiti (ti voglio bene)
a Sonia auguro che la nascita di Matteo possa coronare la splendida famiglia che siete
a Stefania auguro che i suoi tre splendidi gioielli continuino ad essere sempre sorridenti
a Tatiana auguro un anno pieno di soddisfazioni (e che Marito si rimetta in forma)
a Teresa auguro di risolvere il "problemi e le incomprensioni" col marito. Giulia e Daniele sono splendidi
a Tiziana cosa posso augurare? hai due splendide bimbe, un marito tosto (e pure veneto). Ti auguro che tutti i sogni si avverino. E che numero 3 SIA MASCHIO... ihihihihi (ti voglio bene)
 
Purtroppo non ho nominato tutte tutte tutte perchè mi son resa conto che alcune di voi non le conosco proprio. Perdonatemi e datemi modo di conoscervi meglio.
 
Auguro a questo blog e al gruppo FB lunga vita perchè lì ho conosciuto persone speciali.
 
A tutte auguro che il 2013 porti gioia e serenità E ANCHE UNA BELLA VINCITA!!!!
 
Lara
 
Un grazie speciale alla Francesca che mi ha aiutato un questo post <3 (e che gestisce l'account TWITTER... grazie Fra, sei impagabile!!!!!
Post più recenti Post più vecchi Home page

Potrebbe interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...